da IL MESSAGGERO                                                                  Giovedì 15 Gennaio 2004  
   
 

LICEO ARTISTICO

  Disagi adolescenziali, un centro per gli studenti del biennio
   
  ”Chi non conosce il mondo, lo subisce”. E’ questo lo slogan che si pone come filo conduttore delle iniziative del Miur e del ministero dell’Istruzione assieme a quella del liceo Artistico. La scuola, con la collaborazione delle amministrazioni provinciale e comunale e con l’ausilio dell’Asl, offre ai propri studenti un centro di informazione e consulenza (Cic), per risolvere i disagi adolescenziali. La proposta è rivolta sopratutto agli studenti del biennio, essendo essi i più esposti alle problematiche legate all’alimentazione, all’uso di sostanze stupefacenti, al tabagismo, all’alcolismo e alle abitudini sessuali. A tale progetto, che vede nella psicopedagogista Mancini il suo punto di riferimento, partecipano ben 120 studenti, circa la metà della popolazione studentesca del liceo. I propositi sono volti a promuovere l’autostima, la valorizzazione delle proprie potenzialità e le relazioni interpersonali.
V.Nit.

<<<