Liceo Artistico Statale "Guido Montauti" - Teramo

  home corsi  attività e progetti

foto

 segreteria e documenti  sede  studenti e didattica docenti altro cerca nel sito Liceo Delfico

prof.ssa Franca Prosperi,

docente di Lettere nel Liceo Artistico Statale di Teramo

   CURRICULUM 

  •  Le sono stati attribuiti diversi premi in Concorsi Nazionali e Internazionali, tra i quali:

- 1° premio per la sez. inedita nel Concorso Nazionale “Dono d’Amore 2006” del gruppo GDVS di Paternò (CT), con la poesia “Nel sale la fatica”

- Premio Assoluto nel suddetto Concorso Nazionale “Dono d’Amore 2006”.

- Attestato di Benemerenza dell’Accademia Internazionale “Città di Roma”, con l’alto patrocinio di “Binghamton University of N.Y.” nel 2008

- Trofeo alla migliore poetessa, nel 3° concorso nazionale “Città di Grottammare 2012”

- Finalista nel Premio Europeo di Arti Letterarie

  “Via Francigena” - X Edizione, 2012 - Brescia 

 

  •  Hanno ricevuto premi anche molti suoi alunni.

  • Ha ideato e curato per oltre dieci anni laboratori di poesia per le proprie classi.

  • Ha ideato e coordinato tutte le edizioni del Concorso “Incontriamoci con la Poesia” per le scuole di ogni ordine e grado di Roseto e della provincia di Teramo.

  • Ha curato la raccolta antologica “Incontri con la Poesia”, inerente le poesie premiate nelle varie edizioni del suddetto concorso per le scuole.

  • È stata componente di Giuria in numerosi Premi locali e nazionali.

  • Ha presentato i libri di vari poeti presso la Villa Comunale di Roseto e organizzato recital per poeti giovani e adulti.

  • Ha frequentato corsi di formazione organizzati con laboratori di poesia da esperti, in particolare quelli di “Griseldascrittura” a Certaldo (FI) e presso “Perroni Editore”  a Roma.

LA PINGIARA (*)

(di Franca Prosperi) 

La piccola pingiara alla collina

racconta tante storie del passato,

casetta deliziosa di campagna

dai padri modellata con le mani.

Appare ora sbilenca fra le zolle,

ricorda quanto arriva dal passato,

da sola abbandonata fra le siepi

profuma di fatica e di lavoro.

Il tetto screpolato sopra i muri

accoglie tante rondini al ritorno,

rivedi quasi il lume nella notte

per tessere la tela con amore.

L’inverno era allietato dalle fiabe

dai nonni raccontate nel tramonto,

il luogo di raccolta era il camino,

sul fuoco la pignatta coi fagioli.

L’inverno era annidato fra pareti

di calda terra e argilla color oro,

i cuori erano candidi e sinceri

e sempre ringraziavano in preghiera.

Nell’aia razzolava la gallina

e all’alba regalava fresche uova,

il latte era fragrante e genuino

ai bimbi scodellato nel mattino.  

Le mani laboriose con i calli  

curavano le mille notti e i giorni,

fra campi dissodati con fatica

e muri costruiti con sudore.  

Le madri affaccendate dal mattino

seguivano i bambini tutto il giorno,

portavano nei campi anche i piccini

col cibo preparato dalle nonne.

Rimane nel ritratto di famiglia

l’onore disegnato sui bei volti,

del gruppo di parenti intorno ai nonni

nel giorno d’un solenne matrimonio.

 

*) LA PINGIARA = antica abitazione rurale in terra cruda.

 

Trofeo per la migliore poetessa nel 3° concorso nazionale

“Città di Grottammare 2012”

promosso dall’Associazione culturale “Pelago 968”.

     L’ UOMO  PREVIDENTE

     (di Franca Prosperi)

 

L’uomo

voleva molto,

voleva tanto,

voleva tutto.

Ha conquistato

il mondo,

ha sottomesso

l’altro,

ha consumato

quanto,

ha inventato

altro,

ha ottenuto

tutto.

Oggi l’uomo

ha molto di più,

ma non sa

cosa farsene…

di tanto caldo,

tanto vento,

tanti insetti,

tanto freddo,

tanta pioggia,

tanta neve,

tanto fumo.

Tanto di tutto,

tanto di troppo.

Evviva l’uomo

così intelligente,

astuto, furbo

e previdente.

E il mondo

tanto solleticato,

giustamente…

si è febbrilmente

eccitato!

 

 

Poesia inclusa nella silloge premiata

nel  Concorso Nazionale 2005

“ PARCO  MAJELLA”.

TENDI LA MANO 

     (di Franca Prosperi)

 

Aspetti all’angolo,

tendi la mano.

 

Con fatica e dolore

cerchi nel mondo

ancora il tuo posto.

 

Sottratta da tempo

la dignità che ti spetta.

 

Luminoso,

come caldo avorio

il tuo sguardo,

accarezza i solchi aridi

dei nostri cuori:

 

rimbalza nel vuoto.

Sopravvivi con poco.

 

Tristezza nel mondo!

 

  

Poesia finalista nel Concorso Nazionale

“INSIEME NEL MONDO” 2005,

con premiazione ad Albissola Marina 

di Savona il 9 luglio 2005.

 

     NEL SALE LA FATICA

     (di Franca Prosperi)

Quante reti

hanno solcato i mari!

Nel sale

la fatica dei marinai:

sapore di tutte le fatiche,

che ancora scorrono

come rivoli nei campi,

rifluiscono

dalle viscere buie delle miniere,

trasudano

dalle catene di montaggio,

gonfiano

di amara dignità 

la storia del mondo,

goccia dopo goccia,

raccolte

in un oceano profondo.      

        

Poesia vincitrice del 1° premio nella sezione B a tema libero

e premio assoluto tra tutti i primi arrivati nelle altre sezioni,

nel 3° Concorso Nazionale 2006 “DONO D’AMORE”

del Gruppo GDVS-FIDAS di Paternò in provincia di Catania,

con premiazione il 22 ottobre 2006 a Paternò.

Presidente della Giuria, il Professore e poeta Domenico Peci.

OMBRE CINESI   

(di Franca Prosperi)       

  

Echeggiano come vuoti

i miei passi nella notte,

tamburo dei miei pensieri

ora persi tra le umide case

di questo vicolo buio:

riparo ormai fumoso

nella nebbia fino al porto.

Dietro le alte finestre,

sagome indifferenti scorrono  

ora confuse, ora nitide,

come ignare ombre cinesi

che accompagnano ancora

il mio cammino, mentre

rileggo il teatro della vita.

Una pellicola lungo questa via

scorre nei miei occhi appannati,

come lucida di pioggia o di pianto.

In fondo al porto una sirena,

richiamo per chi ormai deve partire.   

                                                           

Poesia premiata in qualità di finalista

nel Concorso Internazionale 2006

“ MARGUERITE  YOURCENAR”

del  CLUB DEGLI AUTORI di Milano,

con premiazione il 20 gennaio 2007

a Melegnano. 

     IL SOGNO NEL BAULE 

      (di Franca Prosperi)   

Rivedo ancora i panni

in odore di fieno,

stesi in altri tempi

dalle tue giovani mani,

sui prati freschi

e i bianchi sassi in riva al mare.

È rimasto il profumo buono

nel vecchio baule,

tra le pieghe stirate  

dal tuo cuore sognante

e dai ricordi.

Aleggia ancora

il profumato sogno:

come fantasma d’angelo

per me rimane tra queste pareti

e rivive…

quando mi racconti di te,

di noi,

mostrandomi le foto

invecchiate tra le tue mani.

Non svanire ora,

non farmi riaprire da sola

il baule della tua vita.

                                           

Premio di Merito

Concorso di poesia a Vasto

Opera Salesiana Don Bosco

        27 aprile 2008 

NEL RIPOSO DELLA SERA

(di Franca Prosperi)

     Ti guardo riposare nella sera

distesa dentro un sonno più leggero:

sei bianca come nube della neve,

sei dolce come il nido a primavera.

Ti guardo per accogliere il tuo sguardo

confuso dentro attimi di nebbia,

mi abbracci con amore delicato

smanioso sul tuo corpo ormai provato.

Ti scuoti quando invoco una preghiera,

mi doni un caldo bacio molto lieve,  

davanti a questa rosa profumata

che hai coltivato e a maggio dedicato.

Vorrei fermare il tempo ora sfuggente

dei giorni regalati nel presente,

per dirti le parole più sincere

d’amore incorniciate eternamente.

Vuoi dirmi tante cose con le mani,

carezze regalate per domani,

le afferro con le dita tremolanti,

ti bacio e le trattengo riverente.

L’infanzia è ritornata nel tuo cuore,

diventi la mia bimba con candore,       

ricordo sempre quando mi cullavi

e piano con amore mi curavi.

Rivedo nella luce dei tuoi occhi

riflessa la tua vita ora preziosa,

ti dico tenerezze benedette

pregando t’accompagnino per sempre.

 

  

Finalista nel Premio Europeo di Arti Letterarie

“Via Francigena” - X Edizione, 2012 - Brescia